Cyber Security - Blog dedicato al mondo della Cyber security. Consigli utili su come proteggersi dagli attacchi della rete; tutorial e guide per vivere serenamente online! E ancora, tutorial pratici e semplici su argomenti specifici come creare e settare una VPN; notizie sulle certificazioni e corsi disponibili sulla Cyber Security

Come limitare la rilevazione dei volti in pubblico

Come limitare la rilevazione dei volti in pubblico

By germana

E’ chiaro che con l’avanzare dei tempi, vi è sempre più necessaria una certa sicurezza nella nostra vita quotidiana. Questo è evidente non solo all’interno di casa nostra e così come anche i dintorni, anche per le nostre strade cittadine vi può sempre esserci qualche pericolo dietro l’angolo. Il problema è che molte volte le testimonianze di eventuali incidenti possono essere inaccurati o falsificati. Per questo la tecnologia ha fatto passi da gigante per assicurare una migliore quantità d’informazioni genuine alle autorità.

Ma dov’è quel filo sottile che divide la nostra Privacy a quella che riguarda la sicurezza propria? Purtroppo questo non lo sapremo mai per certo. Al giorno d’oggi, sono presenti numerosi sistemi che tengono in continua osservazione chiunque passa per un particolare luogo. Ad esempio, le strade cittadine sono piene di videocamere (almeno in alcune nazioni, non tanto la nostra) che osservano continuamente la vita d’ogni giorno, compresa la presenza (e la registrazione) di volti conosciuti.

Questi volti sono raccolti attualmente da un sacco di servizi diversi. Ad esempio, Facebook contribuisce alle informazioni relative al riconoscimento facciale e ciò che è almeno disponibile pubblicamente nelle foto memorizzate nel suo database.  Altre Apps possono fare la stessa cosa: spesso anche tramite il nostro permesso, approvando le condizioni che riguardano il trattamento dei nostri dati per la Privacy.

D’accordo: è per la nostra sicurezza. Tuttavia, il fatto che vengano usate tutte le informazioni presenti sulla rete per tenere d’occhio il nostro volto in giro per strada non è sempre qualcosa che ci fa sentire a nostro agio. Come possiamo combattere questo sistema?

  • Coprite il vostro volto con vari accessori di vestiario

Detto chiaramente, al giorno d’oggi tutto quello che basta è una mascherina ed un paio d’occhiali da sole. Questo mette già in difficoltà un enormità di videocamere con un riconoscimento facciale, molto simile a come funziona ad esempio il Face ID dell’Apple. Chiaramente l’algoritmo sta migliorando mese dopo mese alla fine dei conti, e se abbiamo foto di noi con la mascherina indossata in giro per la rete è chiaro che questo singolo accessorio non basterà. Per questo, il cappuccio della nostra felpa, dei capelli lunghi a coprire parzialmente il volto, così come anche i già menzionati occhiali da sole: sono tutti accessori che possono mettere in seria difficoltà apparecchi di questo genere.

  • Usate una maschera apposta, completa o parziale, o un trucco facciale particolare

Ecco un altro consiglio: fatevi stampare una mascherina con l’immagine d’un volto di qualcun altro. Questo confonderà le videocamere di riconoscimento, a volte anche riportando il volto di altre persone al database. Stampare una maschera completa può anche funzionare, al costo ovviamente di causare qualche dubbio o sospetto. Alternativamente è possibile usare qualche trucco facciale per confondere le videocamere, come questi esempi che è possibile trovare da qui (https://cvdazzle.com/)

  • Usate dei Gadget appositi

Vi sono poi dei prodotti che possono garantire una copertura quasi assoluta contro il riconoscimento facciale. Ovviamente, hanno anche il loro costo. Un buon esempio sono le Reflectacles (https://www.reflectacles.com/home) il quale possono avere un costo da 60 a 150 euro. La loro promessa è che – tramite l’uso di lenti particolari – possono riflettere i raggi infrarossi delle videocamere, rendendoci perciò irriconoscibili.

Sia detto: questi metodi non sono definitivi. Già il trucco facciale è stato raggirato dai sistemi più aggiornati, perciò è chiaro che con il tempo dovremo adattarci.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: