Cyber Security - Blog dedicato al mondo della Cyber security. Consigli utili su come proteggersi dagli attacchi della rete; tutorial e guide per vivere serenamente online! E ancora, tutorial pratici e semplici su argomenti specifici come creare e settare una VPN; notizie sulle certificazioni e corsi disponibili sulla Cyber Security

Trovare e bloccare un telefonino smartphone Android smarrito

Trovare e bloccare un telefonino smartphone Android smarrito

Una delle cose più brutte che ci possono capitare è essere vittima di furto oppure perdere il nostro cellulare, magari appena comprato! Oltre al danno economico, che al giorno d’oggi si fa sentire ancora di più visto il prezzo dei nuovi dispositivi, c’è la paura che degli estranei possano entrare in possesso delle nostre informazioni personali, il che è ancora peggio. Per non pensare poi alla scocciatura di dover restare alcuni giorni senza telefono e dover effettuare la procedura iniziale di configurazione da capo. Insomma, è davvero una scocciatura oltre che una sfortuna, per cui è necessario sapere tutte le procedure da mettere in atto nel caso in cui si verifichi questo spiacevole evento.

Una cosa molto importante da tener presente, anche per chi non ha ancora smarrito il proprio smartphone, è attivare la funzione “Localizza questo dispositivo da remoto”, in modo da poterlo rintracciare una volta perso. Se si vuole avere la possibilità di rintracciare il proprio dispositivo non lo si deve nascondere a Google Play. Per attivare questa funzione bisogna andare nel menù “Impostazioni Google” o semplicemente “Google” e cliccare su “Trova il mio dispositivo” oppure “Gestione dispositivi Android” per poi attivare e selezionare la funzione “Localizza questo dispositivo da remoto” e “Consenti blocco e reset da remoto”. Dallo stesso menù nella sezione “Personale” bisognerà poi attivare la localizzazione del proprio dispositivo selezionando “Attiva posizione”. In questo modo potrai stare più tranquillo e sperare di riuscire a localizzare il tuo cellulare una volta smarrito. 

Se hai aggiunto un Account Google e lo hai collegato al tuo dispositivo, il servizio “Trova il mio dispositivo” è sicuramente attivo. Per trovare, bloccare o resettare un telefono Android tramite questo servizio sono necessari alcuni requisiti: dev’essere acceso, collegato ad un account Google, connesso ad una rete, essere visibile su Google Play, avere l’opzione Posizione attiva ed anche quella Trova il mio dispositivo. Nel caso in cui devi effettuare queste operazioni da remoto, per prima cosa dovrai aprire la pagina https://www.google.com/android/find e accedere al tuo Account Google collegato al telefono smarrito. A questo punto, riuscirai ad inviare un messaggio al dispositivo che stai cercando e riuscirai anche a vedere sulla mappa le informazioni sul luogo in cui si trova. Le coordinate potrebbero non essere precise e, nel caso in cui il telefono non può essere rintracciato, verrà indicata l’ultima posizione disponibile. Una volta che ti sei riuscito a connettere con il dispositivo smarrito hai tre opzioni tra cui scegliere: “Consenti audio” per farlo squillare a volume altissimo per 5 minuti; “Blocca il dispositivo” per bloccare il dispositivo con un PIN o una password, inoltre per agevolarne la restituzione puoi decidere di aggiungere un messaggio o un numero da chiamare che apparirà sul blocco della schermata; infine, l’opzione “Resetta dispositivo” per eliminare definitivamente tutti i dati memorizzati all’interno del telefonino. Attenzione: dopo aver resettato il tuo cellulare il servizio “Trova il mio telefonino” sarà disattivato e, una volta ritrovato, sarà necessario inserire nuovamente la password del tuo Account Google per tornare ad utilizzarlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: